25-64enni con livello di istruzione non elevato

26/120

Oltre il 40 per cento della popolazione adulta ha al massimo il diploma di scuola media     

UNO SGUARDO D'INSIEME

Il livello di istruzione della popolazione adulta (25-64enni) rappresenta una buona proxy delle conoscenze e delle competenze associabili al capitale umano di ciascun paese. Bassi livelli di istruzione espongono le persone adulte a una minore inclusione nel mercato del lavoro e riducono le probabilità di accesso ai programmi di formazione continua nel corso della vita. In Italia, nel 2012, il 43,1 per cento della popolazione tra i 25 e i 64 anni di età ha conseguito come titolo di studio più elevato la licenza di scuola media (denominata “scuola secondaria di primo grado” nella “riforma Moratti”, varata con la Legge n. 53 del 2003). Nel periodo 2004-2012 il livello di istruzione della popolazione adulta mostra un progressivo miglioramento, pari a circa un punto percentuale all’anno.


L'ITALIA NEL CONTESTO EUROPEO

L'ITALIA E LE SUE REGIONI

Scarica la scheda in PDF
Avvertenze


Confronti europei


Popolazione in età 25-64 anni che ha conseguito al più un livello di istruzione secondaria inferiore per sesso nei paesi Ue


Confronti regionali


Popolazione in età 25-64 anni che ha conseguito al più un livello di istruzione secondaria inferiore per regione

Popolazione in età 25-64 anni che ha conseguito al più un livello di istruzione secondaria inferiore per regione


Serie storiche


Popolazione in età 25-64 anni che ha conseguito al più un livello di istruzione secondaria inferiore per sesso e regione


Definizioni utilizzate

La quota di popolazione adulta con livello di istruzione non elevato è definita come la percentuale della popolazione in età 25-64 anni che ha conseguito come titolo di studio più elevato il diploma di scuola secondaria di primo grado. Viene, dunque, calcolata come il rapporto tra la popolazione tra i 25 e i 64 anni che non ha nessun titolo di studio ovvero possiede la licenza elementare ovvero è in possesso di un diploma di scuola secondaria di primo grado e il totale della popolazione di età corrispondente. Per il confronto europeo, l’indicatore viene calcolato considerando il titolo di studio della popolazione adulta nella fascia di età 25-64 anni compreso nei livelli 0-3C short della classificazione internazionale sui livelli di istruzione (Isced97). Poiché la classificazione Isced tiene conto anche della formazione professionale emergono lievi differenze tra il dato italiano e quello fornito da Eurostat.


Fonti

Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

Eurostat, Labour force survey

Pubblicazioni

Eurostat, Europe in figures - Yearbook 2012, 2013

Oecd, Education at a glance, 2013

Link utili

Istat/lavoro

Misure del benessere

Eurostat/education

Oecd/education



Codice da incorporare

Clicca qui per selezionare il codice