Cittadini stranieri non comunitari

24/121

Versione stampabile

Continua la diminuzione dei flussi in ingresso, ma aumentano gli arrivi per lavoro     

UNO SGUARDO D'INSIEME

Al 1░ gennaio 2014 sono regolarmente presenti in Italia 3.874.726 cittadini non comunitari. Tra il 2013 e il 2014 si Ŕ verificato un incremento di circa di 110 mila unitÓ. I paesi di cittadinanza pi¨ rappresentati sono Marocco (524.775), Albania (502.546), Cina (320.794), Ucraina (233.726) e Filippine (165.783). Tra il 2012 e il 2013 il flusso di nuovi ingressi verso il nostro Paese ha subito una lieve flessione. Durante il 2013 sono stati rilasciati 255.646 nuovi permessi, il 3,2 per cento in meno rispetto all'anno precedente. La diminuzione dei nuovi arrivi ha interessato le donne (-5,0 per cento) pi¨ degli uomini (-1,4 per cento). A differenza del biennio precedente, il decremento tra il 2012 e il 2013 non ha riguardato i permessi per motivi di lavoro, che anzi sono cresciuti del 19,3 per cento. Al contrario si osservano variazioni percentuali negative per tutte le altre motivazioni; i permessi per famiglia sono calati del 10 per cento, quelli per studio del 12 per cento e quelli per asilo/motivi umanitari del 16,5 per cento. I motivi familiari restano la modalitÓ di ingresso prevalente in Italia (41,2 per cento). Cambia la graduatoria delle prime dieci cittadinanze per numero di ingressi tra il 2012 e il 2013. Il primato nel 2013 spetta al Marocco (25.484), seguito da Cina (20.040) e Albania (16.202). L'Ucraina rientra nella graduatoria, collocandosi al quinto posto, con 14.162 nuovi ingressi. Avanza l'India che diventa il quarto paese per numero di nuovi ingressi (15.448), mentre arretrano notevolmente gli Stati Uniti dal quarto al settimo posto (11.751). Filippine e Moldova escono dalle prime dieci posizioni, mentre rientra il Senegal (7.187).


L'ITALIA E LE SUE REGIONI

Confronti regionali


Ingressi di cittadini non comunitari per regione
[xls]

Permessi di soggiorno al 1░gennaio per regione
[xls]

Minori stranieri regolarmente presenti al 1░ gennaio 2014 per regione
[xls]

Permessi di soggiorno per lavoro al 1░ gennaio 2014 per regione
[xls]


Serie storiche


Permessi di soggiorno al 1░ gennaio per regione
[xls
 - ods]


Definizioni utilizzate

L'Istat fino al 2007 ha elaborato e diffuso dati sui cittadini stranieri in possesso di un valido permesso di soggiorno di fonte Ministero dell'interno. A partire dal 1░gennaio 2013 il Ministero fornisce i dati relativi a tutte le persone iscritte sul permesso (permesso di soggiorno con scadenza o carta di lungo periodo) di un familiare/affidatario. Per soggiornanti di lungo periodo si intendono coloro che sono in possesso di un documento di soggiorno a tempo indeterminato che pu˛ essere richiesto solo da chi possiede un permesso di soggiorno da almeno 5 anni. A partire dai dati riferiti ai flussi verificatisi durante il 2010 vengono registrati tutti gli ingressi (nuovi rilasci) avvenuti durante l'anno, indipendentemente dal fatto che alla fine dell'anno il permesso sia ancora valido o scaduto.


Fonti

Istat-Ministero dell'interno, Permessi di soggiorno

Pubblicazioni

Istat, I cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti - Anni 2013-2014, Comunicato stampa, 5 agosto 2014

Link utili

Istat/demografia

Istat/stranieri

Istat/datawarehouse



Codice da incorporare

Clicca qui per selezionare il codice