Debito pubblico

118/120

Il rapporto debito/Pil aumenta al 127,0 per cento     

UNO SGUARDO D'INSIEME

Il rapporto percentuale tra il debito delle amministrazioni pubbliche e il Pil è un indicatore di solvibilità che offre un’informazione essenziale nella gestione della finanza pubblica. Infatti, questo indicatore mette in relazione l’entità complessiva delle obbligazioni del settore pubblico consolidato – Stato ed enti locali e previdenziali – con il flusso di beni e servizi prodotti dall’economia, che rappresenta il punto di riferimento per l’imposizione fiscale e, quindi, una misura indiretta della capacità di pagamento. Per questi motivi è stato incluso tra gli indicatori strutturali della Commissione europea e tra gli obiettivi definiti nel trattato di Maastricht (livello obiettivo inferiore al 60 per cento). Un rapporto debito/Pil elevato determina un vincolo importante per le scelte di politica economica, obbligando a destinare un ammontare cospicuo di risorse pubbliche al servizio del debito per evitare un ulteriore aumento della sua incidenza; inoltre, esso spesso si riflette anche in un premio di rischio, ovvero nella necessità di corrispondere un tasso d’interesse comparativamente elevato sui titoli del debito. L’Italia è tra i paesi dell’Ue caratterizzati da un rapporto debito/Pil molto elevato. Nel 2012 questo rapporto, in crescita rispetto al 2011 di 6,3 punti percentuali, si è attestato al 127,0 per cento, valore inferiore solamente a quello della Grecia.


L'ITALIA NEL CONTESTO EUROPEO

Scarica la scheda in PDF
Avvertenze


Confronti europei


Debito pubblico nei paesi Ue

Debito pubblico nei paesi Ue


Dati nazionali


Debito pubblico, Pil e rapporto debito/Pil in Italia

Debito pubblico, Pil nominale e ruolo dei prezzi nella crescita in Italia


Definizioni utilizzate

Il debito pubblico nominale al 31 dicembre è definito consolidando i conti delle amministrazioni pubbliche e utilizzando regole specifiche di computo stabilite dalla procedura per i disavanzi eccessivi (Edp) di Maastricht. Il Pil è definito sulla base delle regole del sistema europeo dei conti (Sec95).


Fonti

Istat, Conti economici nazionali

Banca d’Italia, Base informativa pubblica

Eurostat, Government statistics

Pubblicazioni

Istat, Notifica dell’indebitamento netto e del debito delle amministrazioni pubbliche secondo il trattato di Maastricht, Comunicato stampa, 21 ottobre 2013

Istat, Edp consolidated inventory of sources and methods, 2009

Banca d'Italia, Finanza pubblica, fabbisogno e debito, Supplemento al Bollettino statistico, 13 novembre 2013

Link utili

Istat/conti nazionali

Istat/notifica

Banca d'Italia/dati

Banca d'Italia/finanza pubblica

Eurostat/finance



Codice da incorporare

Clicca qui per selezionare il codice