Vai direttamente a:

Scienza, tecnologia e innovazione

Uno sguardo d'insieme

 

Nel 2016 la spesa totale per ricerca e sviluppo (R&S) interna ammonta a quasi 23,2 miliardi di euro. La percentuale di spesa per R&S sul prodotto interno lordo (o intensità di ricerca) è pari all’1,37%, in crescita rispetto al 2015. 

 

Nel 2018 la quota di imprese che dispongono di un proprio sito web o di pagine su Internet non mostra variazioni sostanziali.

 

Nel  periodo 2014-2016, si stima che il 48,7% delle imprese industriali e dei servizi con 10 o più addetti abbia svolto o introdotto innovazioni. Una buona parte della crescita è effetto dell’aumento degli investimenti in innovazioni  di prodotto e processo. Aumentano anche gli innovatori di successo (ossia le imprese che hanno portato a termine le loro attività innovative con l’introduzione di almeno un’innovazione di prodotto o di processo sul mercato o al proprio interno). La propensione innovativa è in netta ripresa fra le piccole e medie imprese; dal punto di vista settoriale, si rafforza nell’industria ma è ancora contenuta nei servizi.

 

Nel 2016 il personale impegnato in attività di R&S ammonta a 290.039,5 unità, in crescita rispetto al 2015.

La quota di giovani  20-29enni residenti in Italia che nel 2016 hanno conseguito un titolo di livello terziario in discipline tecnico-scientifiche registra una crescita di 0,6 punti rispetto al 2015. Cresce di un punto il tasso maschile, mentre quello femminile aumenta di soli 0,2 punti.  

 

Nel 2018 il 68,5% della popolazione di 6 anni e più usa Internet e navigano su Internet il 72,5% degli uomini e il 64,6% delle donne

In Italia il 73,7% per cento delle famiglie accede alla rete da casa utilizzando una connessione a banda larga.