Vai direttamente a:

Popolazione

Uno sguardo d'insieme


Nel 2014, la popolazione italiana è composta da oltre 60 milioni di residenti, registrando un incremento minimo rispetto all'anno precedente.

Al 1° gennaio 2015, l'indice di vecchiaia assume proporzioni notevoli, salendo a quota 157,7%, mentre l'indice di dipendenza raggiunge un valore pari a 55,1%.
Nel corso del 2014, il tasso di crescita naturale si assesta su un picco negativo mai raggiunto dal biennio 1917-1918. Per quanto riguarda la dinamica migratoria, si osserva un rallentamento nella crescita dovuto all'aumento dell'emigrazione italiana e alla concomitante diminuzione dell'immigrazione straniera.
Secondo le stime del 2015, per la prima volta negli ultimi 10 anni, la speranza di vita alla nascita registra una inversione di tendenza, con un decremento di 0,2 punti per gli uomini e 0,3 per le donne.
D'altro canto, il tasso di fecondità totale continua a diminuire, attestandosi su 1,37 figli in media per donna, mentre occorrerebbero circa 2,1 figli in media per donna per garantire il ricambio generazionale. L'età media al parto, pari a 31,5 anni, rimane stabile rispetto all'anno precedente.

In merito ai matrimoni, anche nel 2014 diminuiscono, scendendo a 189.765, con un calo maggiore dei primi matrimoni degli sposi entrambi italiani e con il 43,1% celebrato con rito civile. Infine, relativamente alle separazioni e ai divorzi sono stati rispettivamente 89.303 e 52.355, con un aumento negli ultimi 15 anni del 24,1% e del 39,3%.