Vai direttamente a:

Finanza pubblica

L'Italia e le sue regioni


La spesa statale regionalizzata per abitante in Italia è cresciuta di quasi l'1% rispetto al 2012, anno in cui era scesa del 2,6% nel confronto con l'anno precedente.

Tra le ripartizioni, il Nord-ovest e soprattutto il Mezzogiorno presentano un calo della spesa statale per abitante fra il 2012 e il 2013; la diminuzioni più consistente si registra in Valle d'Aosta, seguita da Friuli-Venezia Giulia, Basilicata e Puglia. Gli aumenti più consistenti si riscontrano in Trentino-Alto Adige, Lazio, Piemonte e Abruzzo.
La spesa statale regionalizzata per abitante del Centro-Nord risulta essere sistematicamente superiore a quella del Mezzogiorno.
Nel 2013 Valle d'Aosta, Trentino-Alto Adige, Lazio e Friuli-Venezia Giulia, con oltre 11 mila euro, detengono il primato della maggiore spesa statale per abitante, mentre si collocano in coda alla graduatoria Liguria, Veneto, Campania e Puglia, con una spesa per abitante di poco superiore agli 8 mila euro.